A chi si rivolge

Nell’ottica di sviluppare ed offrire la corretta visibilità al fenomeno del Turismo en plein air, l’Osservatorio vuole essere un punto di riferimento da cui partire per acquisire le conoscenze di base del turismo in camper e della mobilità intesa in senso lato. Un “luogo virtuale” dove attingere informazioni, aggiornarsi sulle ultime novità del settore e conoscere i casi di buone pratiche di quei territori o di quelle esperienze imprenditoriali che hanno saputo coglierne le opportunità.

Il pubblico privilegiato è pertanto composto da tutti quegli operatori che a vario titolo si occupano o si potrebbero occupare di questo settore, come ad esempio:

  • gli Enti pubblici territoriali (Regioni, Province, Comuni, GAL, Aree metropolitane, ecc.) che desiderano investire ed effettuare azioni di marketing turistico mirate per sviluppare l’ospitalità en plein air nel proprio territorio, come opportunità di sviluppo turistico, economico ed occupazionale, ad “integrazione” dell’offerta ricettiva locale;
  • i Parchi naturali e le aree protette, che intendono sviluppare il turismo nella località senza tuttavia ricorrere ad una eccessiva cementificazione per offrire ospitalità e accoglienza turistica;
  • i piccoli borghi, dove la mancanza di una adeguata ricettività turistica ha magari limitato lo sviluppo turistico, e che potrebbero invece con investimenti contenuti e in tempi relativamente brevi, sviluppare delle opportunità turistiche concrete;
  • gli operatori privati (aziende agricole, vitivinicole e agrituristiche) che desiderano dotarsi di un’area attrezzata per camper o promuovere realtà esistenti (campeggi, agricampeggi), oppure ancora per avviare una attività imprenditoriale ex-novo legata alla costituzione di aree sosta e aree attrezzate.